Campionati Provinciali Individuali

Cogoleto 16 ottobre 2016


Si riparte. Nuovamente in pista con le categorie esordienti, ragazzi  e cadetti.

Si inizia con il Vortex, disciplina che vede in gara gli esordienti “A” Basalto Andrea, Bruzzese Filippo, Cereghino Tommaso, De Paoli Samuele, Ghiorzi Erik, Pessi Luca e Pessi Alice.

La spunta “braccio di ferro” Erik   Ghiorzi  che lancia il Vortex più lontano di tutti laureandosi  “Campione Provinciale”. Buono anche il lancio di Samu che sale sul terzo gradino del podio.

Sul podio ci va  anche Silvia Cassinelli che coraggiosamente si cimenta nel salto in alto, attività che ancora non si fa al villaggio per mancanza di attrezzatura, ma ci stiamo organizzando.

Nel frattempo il cadetto Federico Petroni si scalda per il salto Triplo. E’ l’unico atleta oggi  e chiaramente diventa campione provinciale. Ma è da sottolineare  la sua prestazione: ben 12 metri e 40.  Con questo risultato sarebbe stato duro per gli avversari stargli davanti. Giusto il  tempo di uscire dalla buca che già la corsia 2 lo attende per gli 80 metri. Quindi senza l’adeguato riscaldamento parte  e dice la sua: secondo classificato, bravo Fede.

E siamo ai piccoli Esordienti  “B e C”: Beronio Nicolò, Cella Davide, Cereghino Giada, Cereghino Iris. Fascia d’età ampia: dal 2007 al 2010. Penalizzati i più piccoli. Dopo essersi riscaldati con i  percorsi, si schierano per i 250 mt. Partono prima gli uomini: un Nicolò “boltino” teso  e un Davide rilassato sono pronti sulla linea: allo sparo Boltino immediatamente si posiziona tra i primi. Il ritmo è altissimo per lui. Sta correndo con ragazzi del 2007 e due anni di differenza sono proprio tanti. Non per lui che con testardaggine risale le posizioni perse nella prima parte di gara  arrivando secondo assoluto. Bravo anche Davide, ottima prova la sua.

È il turno delle ragazze: Iris e Giada Cereghino pronte. Al traguardo giunge terza una stremata Iris e sesta una sorridente Giada.

Per i 60 mt. ci sono Razzaboni Alessia, Lambruschini Alice e Cassinelli Silvia. Alice e Alessia correranno anche il 1000 con Alice che guadagna la terza posizione.

Siamo all’ultima gara per gli Esordienti “A”:  due giri di pista per un totale di 500 mt. Partono prima gli uomini con Andrea che tallona un fortissimo atleta di Genova. Il ritmo è altissimo ed agli ultimi 50 metri Andrea non riesce a cambiar passo  come ci aveva abituati . Ma  solo perché la gara è stata velocissima: il vincitore conclude  in 1.33. 35 stabilendo il record provinciale per la distanza. Andrea è arrivato a soli 20 centesimi. Comunque strepitoso.   Purtroppo Filippo cade e Samu, con un gesto di altruismo, si ferma per aiutarlo. Pregiudica la sua prestazione  perchè probabilmente sarebbe arrivato tra i primi ma ha prevalso il senso di amicizia. Si rifarà alla prossima. Bravi  anche Erik, Tommy,  lo stesso Filippo che si riprende in fretta   e Luca  che non molla niente. Ottima anche la prestazione di Alice che ce la mette tutta, arriva  stremata ma felice.

Adesso si parte con la preparazione  dei cross autunnali che ci vedranno impegnati nei prossimi mesi.

Cross di  Villa Serra 

Resoconto di Maurizio Canfora

 

7 maggio 2016

 

 

Penultima prova del circuito UISP ed i nostri piccoli atleti sono pronti ad affrontarla. Si parte come di consueto da Piazza Nostra Signora dell’Orto ed all’appuntamento si presenta anche il sorriso della Vice Presidente Teresa Chilà che ci accompagnerà in questa trasferta.

Il percorso di oggi è tutto interno parco ed è caratterizzato da alcune salite che faranno sentire il loro peso sulle gambe.

Il tempo di effettuare un leggero riscaldamento e qualche esercizio ed il giudice di gara da inizio alle competizioni.

I primi a prepararsi sono gli esordienti “C”. Batteria mista composta da 24 atleti tra i cui i nostri Nicolò “Boltino” Beronio e Giada Cereghino. Percorso di 350 mt. con partenza in leggera salita.

Pronti via e Boltino, contro ogni indicazione del coach di attendere un attimo prima di “aggredire la gara”  fa immediatamente il vuoto  con  un ritmo troppo elevato per gli avversari. Arriva in solitaria al traguardo  con un congruo vantaggio. Ma ecco la sorpresa Giada, spunta sul rettilineo finale  in sesta posizione assoluta e solo per poco non supera l’avversaria che aveva davanti. Bravissima, ottimo  2° posto.   

Si passa agli esordienti “B”ed a rappresentarci  è Iris Cereghino su percorso di 550 mt.  Partenza in leggera discesa prima di affrontare la salita che conduce al traguardo. Anche lei si fa valere, seconda posizione conquistata con un ritmo formidabile, complimenti.

E’ il turno degli esordienti “A”. Unica batteria mista composta da  22 atleti/e.  Per noi  Pessi Alice, Stagnaro Maria, Pessi Luca, Basalto Andrea, Ghiorzi Erik, Bruzzese Filippo e Cereghino Tommaso.

Tutti un po’ in ansia pre-partenza ma con qualche incoraggiamento  e pacche sulle spalle tutto si risolve. Dovranno percorrere il perimetro del parco per una lunghezza di mt. 750.

Si parte e subito Andrea prende la testa  della gara. Si arriva in gruppo sino  alla fine della discesa poi, appena la strada cambia inclinazione anche Basalto cambia passo, allungando sugli avversari. Bravo Andrea, un’altra prestazione da incorniciare.  

Bella gara anche di Erik e Filippo, giunti al traguardo rispettivamente in quinta e sesta posizione. Poco più indietro Tommy.  Anche loro hanno corso con determinazione rimanendo nelle prime posizioni fino alla fine.

Maria ed Alice  corrono insieme e non si risparmiano, arrivando al traguardo stremate ma felici.

Ultima gara per la categoria Ragazzi/e. Pronte Alessia Razzoboni. Giulia Morandini e Alice Lambruschini.  La distanza da percorrere è di mt. 900. Si parte veloci e le nostre ragazze non si lasciano intimidire rimanendo nel gruppo di testa. Negli ultimi 500 metri Alessia cambia passo distanziando le avversarie.   Giunge prima al traguardo seguita da Alice e Giulia. Bravissime, in particolare Alessia che ha ben interpretato il percorso e la condotta da tenere in gara. Complimenti a tutti!!!!                                                                                                                            

Anche oggi l’Atletica Entella Running è stata rappresentata da atleti che ci mettono grinta e determinazione.

I genitori hanno un po’ battuto la fiacca preferendo sdraiarsi sul bel prato a prendere il sole, incuranti del sudore che i loro figli stavano versando per la giusta causa.  Ma li giustifichiamo, siamo alle battute finali di questa lunga stagione agonistica. Chiudiamo un occhio….

 

Arrivederci al prossimo resoconto.

Savona, sabato 30 aprile 2016.  Resoconto di Attilio Momi

 

I ragazzi dell’Atletica Entella Running, accompagnati dagli allenatori  Luciano Raggi, Dario Scisciolo e Luca Romano si recano allo stadio "Fontanassa" di Savona per i campionati universitari liguri.

I primi a gareggiare sulla distanza degli 80 metri sono  Federico “Usain”  Petroni e Francesco “Roger” Romaggi. Per Federico  terzo scalino del podio con 10:01,  Roger un pochino  più lento: 10:67 . Entrambi centrano il personale sulla distanza.

Subito dopo ci sono i 100 metri uomini. Nell'ottava batteria si posizionano  i "nostri" Francesco Ghio e Dario Scisciolo. Il primo chiude con il tempo di 12.60 mentre il coach Dario conclude in 14.29. Subito dopo gareggia sulla stessa distanza Pietro Dominietto: per lui 13.11. Infine le grandi aspettative su il rientrante Luca Romano si spengono con la sua falsa partenza. Della serie anche il maestro incorre in errori.

Nel frattempo si prepara Monica Enoyoze che corre i suoi 100m in 13.38.

Successivamente si presentano alla partenza dei 400m Attilio “Attila” Momi e Matteo Gonzi: il primo chiude in 58.5 mentre Matteo non riesce a scendere sotto il minuto per soli 3 centesimi: il suo tempo é 1.00.03. Infine sui 400 ai ripropone il coach  Luca Romano che chiude in 1.00.87.

É ora il turno dei 400m femminili nei quali Elisa Petroni e Beatrice Sola concludono rispettivamente con 11.07.04 e 1.08.34. Personale per entrambe sulla distanza.

Ed ecco nuovamente in pista  per i 600m Federico “Usain” Petroni e Francesco “Roger” Romaggi: sono gli unici atleti in gara e concludono rispettivamente in 1.31.5 e 1.39

Infine i 3000 m. Si schierano i coach Luciano Raggi (11'17) Dario Scisciolo (11'15) ed il giovane Giacomo “Jack” Rizzi (9'54) . Complimenti a questo fantastico trio, in particolare a Jack che in solo una settimana ha limato la sua precedente prestazione  di ben 24 secondi stabilendo il nuovo personale.

Lavagna “1° Cross del Tigullio” 9 aprile 2016

Resoconto di Maurizio Canfora.

 

 

E’ il turno dell’Atletica Entella Running organizzare. Si corre la prima edizione del Cross del Tigullio, gara UISP per le categorie Esordienti, Ragazzi e Cadetti.   Il percorso si snoda nel Parco Tigullio di Lavagna.

Ritrovo ore 14.30, le prime partenze sono previste per le 15.30.

Si inizia con i Pulcini ma siccome ne sono pochi si inseriscono in batteria anche gli esordienti “C”. Distanza da coprire  300 metri. I Nostri sono BERONIO  “Boltino” Nicolò, DANERI Amos, CONTE REPETTO Davide, CEREGHINO Giada.

Boltino vince la sua categoria con distacco mentre Giada giunge seconda a un niente dalla prima. Bravi anche Amos e Davidino che battagliano fino alla fine. Complimenti.

Velocemente si schierano gli  esordienti “B”. Batteria mista  ed anche per loro 300 mt. Sulla linea di partenza abbiamo  RODIO Hanneke, DELGROSSO Aurora,  CEREGHINO Iris,  CELLA Davide e RONCONI Stefano.  Vince Hannake per le donne con Aurora seconda immediatamente dietro,  quindi Iris, Ottima prestazione ragazze, brave.

Complimenti anche a Stefano che rientra dopo un lungo periodo di stop  ed a Davide all’esordio in gare ufficiali.

Velocemente si passa alle esordienti “A”. Si preparano le nostre PESSI Alice, MIGLIARO Penelope, ROCCA Noa, VALERI Lavinia.

Penelope parte forte e con coraggio si mette in testa al gruppo per quasi tutti gli 800 metri previsti. Solo nel finale, a pochi metri dal traguardo viene superata dalla  forte ragazza dell’Atletica Due Perle di Rapallo.  Bravissima Penelope, bella gara.  Molto bene anche Alice e Noa e complimenti a Lavinia all’esordio in competizioni ufficiali.

E’ il turno degli Esordienti uomini: al via per gli 800 metri  BRUZZESE Filippo, GRAVINA Francesco, GHIORZI Erik, FANNI Edoardo, PESSI Luca, BASALTO Andrea,  CEREGHINO Tommaso.

Vince la gara Andrea seguito dal sempre più forte Samu. Erik terzo, si sta riprendendo alla grande dopo un periodo di influenze che lo hanno tenuto fermo per un pò  Quinto un Tommy anche lui  in netta ripresa ed a seguire Francesco Edo e Luca. Bravissimi ragazzi, gara ben interpretata da tutti.

Pronte le donne della categoria Ragazze che correranno la distanza dei 1000 metri.  LAMBRUSCHINI Alice, RAZZABONI Alessia e MORANDINI Silvia, peccato che presente ci sia solo un’altra ragazza dell’atletica due perle. Comunque per la cronaca vince Alice, seguita da Alessia e Giulia. Brave, nonostante tutto ci hanno messo la giusta grinta.

In ultimo, considerate le poche presenze, batteria unica per cadetti che affronteranno i 1500 metri ed i Ragazzi. Pronti il nostro cadetto DEMARTINI Nicola ed il Ragazzo MEDIOLI Andrea. Ci dispiace  per CECERE Alberico che nelle fasi di riscaldamento accusa ancora dolore ad un piede,  problema che lo sta assillando da qualche tempo. Forza Albi, tieni duro.

Bella gara di Andrea che viene superato solo nel  finale. Bene anche Nico che termina la sua prova con un ottimo tempo.

Oggi a vincere sono state anche le mamme dei nostri ragazzi che con le loro innumerevoli e buonissime torte hanno allietato l’arrivo degli atleti facendo trovare loro un ristoro ricco di prelibatezze.

Un grazie anche a Giancarlo Leverone e  alle prof. Anna Sanguineti e Mariella Prolovich che hanno aiutato me e Luciano nell’organizzare questa giornata di sport nel Tigullio.

Arrivederci al prossimo appuntamento.

Imperia: Meeting d'apertura

Imperia 3 aprile 2016

 

Meeting d'apertura - Resoconto-

 

 

Questa domenica per i giovani atleti dell' Entella Running l'impegno è ad Imperia, pista “Angelo Lagorio” per il meeting organizzato dalla U.S. Maurina.

Oggi siamo numerosi e ci presentiamo con tutte le categoria, dai piccoli Esordienti al Master Luciano Raggi.

La prima a posizionarsi in corsia “6” per i suoi 50 metri è l'unica donna esordiente del gruppo, Alice Pessi. Ottima la sua prova, 8.9

Si passa ai maschietti, i nostri 7 moschettieri sono distribuiti in 4 batterie ciascuna formata da 6/7 atleti. Nella prima Edoardo Fanni, Luca Pessi, Filippo Bruzzese, nella seconda Francesco Gravina, terza batteria Samuele De Paoli ed in quarta batteria Erik Ghiorzi ed Andrea Basalto. I tempi finali sono ottimi per tutti. Andrea non manca all'appuntamento sul podio e solo per un centesimo di secondo cede il primo posto all'avversario. Ottimo secondo posto in 8 secondi netti e stabilisce il suo nuovo personale.

Nel frattempo gli allievi Matteo Gonzi e Attilio Momi si cimentano nel salto in lungo: rispettivamente 4.75 e 4.85 le misure dei loro salti.

E' il turno della categoria ragazze, 60 metri con partenza dai blocchi per Alessia Razzaboni, Giulia Morandini e Silvia Cassinelli. Alessia timbra il personale con 9.7, brava. Molto vicina Giulia 9.8 e Silva 11.1. Per i maschi categoria ragazzi si schiera il nuovo arrivato Andrea Medioli. Sicuro si posiziona sui blocchi e con pochissimi allenamenti nelle gambe piazza un buon 9.5, molto vicino ai primi.

Pronti per gli 80 mt. Francesco “Roger” Romaggi, Federico “Usain” Petroni , Dominik Bartolone e Nicola Demartini. Fede corre con la giusta grinta: si piazza 5° con 10. 40, a seguire Roger 11.05, Dominik 11.50 e Nico 12.09-

Si giunge ai 200 mt femminili: si preparano l'allieva Monica Enoyoze e le juniores Elisa Petroni e Beatrice Sola . Monica vince la sua categoria con uno strabiliante 27,98. Corre la prima parte in modo pazzesco e per il resto vive di rendita, passeggiando fino al traguardo.

Si passa ai 200 uomini: Daniele Visconti, Matteo Gonzi e Pietro Dominietto. Con pochi allenamenti Daniele agguanta il secondo posto del podio con un 24.99. Se solo decidesse di allenarsi con costanza. Comunque bravo.

Si ritorna ai cadetti: Fede Dominik e Nicola si cimentano sui 300 mt.. Podi per Fede, terzo con 40.39, quindi Nicola 47.77 e Dominik 48.01.

Siamo di nuovo agli esordienti per i 600 metri. Alice parte per prima ed arriva 11a in 2'28” 11. Pronti Andrea, Francesco, Luca Filippo Erik, Samu Edo. Partono forti ed Andrea si ritrova terzo ad inseguire la coppia di testa. Oggi è dura, livello alto. Ma Andrea ormai ha imparato a gestirsi e non spreca energie, sa che gli serviranno nella volata finale. Corre con leggerezza facendo fare la gara ai due che lo precedono. Giunti alla curva che porta al rettilineo finale è il momento di far capire agli avversari chi sarà il vincitore, cambia marcia ed in 50 mt riesce a dare un distacco notevole al secondo. Podio più alto per lui e personale: 1'57”88. Bellissima gara per Samu al primo anno in questa categoria: 2.08”73. A seguire Erik 2'16”44 quindi Filippo Francesco Edo e Luca.

Adesso i 600 metri tocca farli alla categoria ragazze: Giulia Silvia ed Alessia sono pronte. Allo sparo Alessia guadagna la corda e con generosità si mette in testa a tirare il gruppo. Ai 200 dall'arrivo finisce le energie e termina in 8^ posizione in 2'10”25. Giulia invece corre bene ma sotto le sue reali possibilità. Questa esperienza sicuramente le ha insegnato che deve osare di più. Silvietta, cosa dire. Bravissima, ci ha messo il cuore e tutto quello che aveva nelle gambe.

Ed ecco Andrea Medioli, anche per lui 600 metri. Che bella gara la sua. E' partito fortissimo ed è rimasto terzo fino ai 30 metri dell'arrivo. Poi ha finito il carburante e chi lo seguiva è riuscito a superarlo sul finale togliendogli la soddisfazione del podio. Bravo Andrea ci hai fatti divertire con questa bella prestazione. Ti stai allenando bene ed i risultati arriveranno.

Le distanze aumentano, si passa ai 1000: si schierano le juniores Elisa e Bea. Quest'ultima con il tempo di 3'27” sale sul secondo gradino del podio. Segue Elisa con un buon 3'39'' 86. Brave ragazze.

Sempre per i 1000 si preparano i Juniores Daniele e Pietro, il cadetto Roger e all'allievo Attilio, batteria unica per loro.

Daniele non era preparato per correre questa distanza ed ha partecipato per rigor di cronaca, comunque i primi 500 mt li ha fatti con i primi. Miglior piazzamento è di Attilio, ferma il crono sotto i tre minuti, precisamente 2'57”. Quindi un fantastico Roger: 3'04” e secondo posto di categoria, dietro Daniele ed un pimpante Pietro che termina la sua prova in 3'20''.

E siamo al termine, in pista la promessa Giacomo “Jack” Rizzi ed il Master Luciano “Nonno” Raggi. La distanza da coprire è 3000 mt. Entrambi concludono la prova nei tempi da loro stessi previsti: Jack in 10' 28'' 80 e Luci in 11'30'' 60. Per un SM60 è tanta roba. Bravo Luciano cercheremo di seguire tutti l'esempio che dai in campo ed in pista.

Prossima gara sabato 9 aprile il cross del Parco Tigullio, aperto a tutti gli esordienti, ragazzi e cadetti. Ci teniamo in particolar modo perchè organizzata da noi. Quindi vi aspettiamo numerosi.

 

 

"IV Corritalia Interprovinciale” Marinella di Sarzana

IV Corritalia Interprovinciale”

Marinella di Sarzana

Resoconto di Maurizio Canfora

 

Questa domenica i giovani del’Atletica Entella Running sono di scena a Marinella di Sarzana. Si corre nella tenuta di Marinella, percorso interamente sterrato.

La prima a partire è l’unica donna della formazione ed anche la più giovane del gruppo, Hanneke Rodio (2008).

Batteria mista composta da circa 20 atleti/e. Hanneke si posiziona sotto l’arco gonfiale infreddolita e un po’ intimorita. Per lei 600 metri da percorrere. Parte velocissima inserendosi nelle prime posizioni. Rimane in testa alla gara sino a 20 metri dall’arrivo, una concorrente la supera proprio sul finale, peccato. Terza assoluta e seconda donna. Brava Hanneke, bella prova e coppa meritatissima.

Il secondo gruppo comprende atleti dai 10 ai 17 anni. Chiaramente gli arrivi saranno divisi per fasce d’età. Si schierano Federico Petroni, Attilio Momi, Nicola Demartini, Andrea Basalto, Filippo Bruzzese, Erik Ghiorzi, Tommy Cereghino, Samuele De Paoli. La distanza questa volta è di 1,500 metri.

 Il traguardo è in posizione diversa dall’arrivo, pertanto noi spettatori possiamo vedere solo le ultime fasi della competizione.

Primi a giungere sono i cadetti Federico e Attilio. I primi due posti del podio della loro categoria assegnati.

Subito dietro Andrea Basalto che conferma il suo stato di forma, primo degli esordienti. Bravo. Ottima prestazione di Samu, giunge quarto ad un soffio dal podio. A seguire Erik Filippo Nicola e Tommy.

Ad accompagnare i ragazzi oltre ai mitici genitori, c’eravamo io e Dario. Anche questa volta ci siamo divertiti vivendo in pieno le emozioni che questi giovani riescono sempre a trametterci con il loro entusiasmo e simpatia.

Cross del Parco -Arenzano- 6 marzo 2016

Arenzano “Cross Del Parco” 6 marzo 2016

Resoconto di Maurizio Canfora.

 

Dopo giorni di nuvoloni e temporali ecco una bella giornata, giusta per la gara che i giovani ragazzi dell’Atletica Entella Running affronteranno in quel di  Arenzano.

Raduno  in Piazza Nostra Signora dell’Orto: genitori-accompagnatori come al solito stravolti ed infreddoliti  per  il fuori orario (8:30),  ragazzi pimpanti e pronti- Oggi molte defezioni a causa di indisposizioni varie-

Si corre nel parco di Arenzano in un bel contesto. Dopo un blando riscaldamento,  si posizionano gli esordienti “C”. Batteria mista e 300 metri da percorrere. I nostri sono Amos Daneri, all’esordio assoluto in gare ufficiali, Edoardo Cella e Giada Cereghino. Si parte e subito Edo si sistema nel gruppo dei primi.   Fatica ma non molla, arrivando  in terza posizione al traguardo, ottimo. Oggi non hai fatto rimpiangere Boltino, fermo ai blocchi per una improvvisa febbre.  A seguire Amos che oggi ha corso benissimo, evitando persino di chiacchierare lungo il  percorso, come è solito fare in allenamento, buonissimo  sesto posto. Solo una caduta  impedisce a Giadina di vincere la gara. Infatti giunge seconda a pochi metri dall’avversaria. Complimenti.

Si passa alle Esordienti “B”. A rappresentarci Ester Cella, Iris Cereghino e Hanneke Rodio. Per loro i metri  diventano 500. Allo sparo Hanneke si mette nel gruppo del prime. Poco distanti Iris ed Ester cercano di tenere il passo.  Già a metà gara le posizioni sono fatte, Hanneke è in sesta posizione che tiene fino alla fine, seguita da Iris (7°) ed  Ester (8°).

Già pronti sulla linea di partenza gli Esordienti “A” .. Andrea Basalto, Tommaso Cereghino, Samuele De Paoli e Edoardo Fanni. Erik Ghiorzi rinuncia giustamente a partire poiché non si sente bene. Si saprà che aveva la febbre a 38 ½  Dai Erik riprenditi che gare da fare ce ne sono ancora.

Gruppo formato da 21 atleti,  Andrea è particolarmente preoccupato, a pochi centimetri si è schierato l’avversario di sempre, colui che lo ha sempre battuto. Si parte subito velocissimi ed Andrea questa volta cambia tattica, si posiziona dietro al rivale tallonandolo. Samu è li nelle prime cinque posizioni, poco dietro Tommy ed Edo. La gara continua così fino  ai 70 metri dalla fine. Ultima curva ed Andrea cambia marcia, frequenze diverse rispetto a chi lo segue. Al traguardo cambiano anche le gerarchie, Andrea primo. Comunque i due all’arrivo si salutano cordialmente e sicuramente la sfida continuerà, sempre corretta ed avvincente. Ottima prestazione anche di Samuele che giunge 5°. Bravo Tommy al suo rientro dopo un lungo periodo di sosta forzata. Complimenti anche ad Edo che continua a salire posizioni, si allena bene ed i risultati si vedono.

Categoria ragazze, metri 1500 per Silvia Cassinelli, Giulia Morandini e Alice Lambruschini. Batteria tosta la loro, Alice  parte bene e si unisce alle prime tre, Silvia a Giulia più caute rimangono nel gruppone. La gara è lunga ma Alice tiene il passo e giunge quarta al traguardo. Giulia poco più indietro, stanca  ma con la consapevolezza di aver dato il possibile. Brava Silvia che cede metri solo nel finale. E siamo arrivati  ad Alberico Cecere, anche per lui 1500 metri da percorrere. Sino alla fine era indeciso se partire o meno, un’infiammazione al tallone lo assilla da qualche tempo e stamani è più fastidiosa del solito. Decide di gareggiare e fa bene poiché la sua gara è di buon livello.  Giunge  al traguardo in quinta posizione. Bravo.

Anche oggi ho vissuto con i ragazzi una bella giornata di sport fatta di “Amicizia Cuore  Gambe”.  Un ringraziamento  è sempre doveroso  farlo ai genitori che ci seguono con discrezione non facendo mai mancare  il giusto apporto.

Appuntamento a sabato 12 marzo per il Cross di  Villa Serra-

Cross di Villa Doria - Resoconto- 20 febbraio 2016

“Cross di Villa Doria”

5a prova circuito UISP”

 

Il settore giovanile dell’Atletica Entella Running oggi presente a Genova Pegli per il Cross di Villa Doria. Ben 22 atleti pronti e motivati. Ritrovo come consuetudine alle poste di Chiavari.  Arrivati a Pegli i ragazzi iniziano a prendere confidenza con il percorso, tutto interno parco, con tratti in salita ed arrivo in discesa. Le distanze variano a seconda delle categorie. Iniziano i “Primi Passi”. Griglia mista, 365 metri da percorrere.  I nostri sono Beronio “Boltino” Nicolò, Conti Repetto Davide, Cereghino Giada.  Un’atletica ragazza funge da apri pista.  Boltino ormai esperto in questo tipo di gare, immediatamente si posiziona davanti al gruppo costringendo la sconcertata apri pista ad aumentare notevolmente l’andatura per non essere superata ed umiliata da “Boltino” che arriva in solitaria vincendo la gara.  La nostra Giadina si batte bene giungendo al traguardo come seconda donna. Buona prestazione anche di Davide che cede qualche metro agli avversari solo nel finale.

Tocca ai “Pulcini” categoria uomini, distanza 480 metri. A rappresentarci è Firenze Christian.  Parte bene e con la giusta grinta, forse un po’ troppo veloce. Patisce l’ultimo tratto di salita, prendendo qualche metro dai primi. Giunge all’arrivo stremato ma soddisfatto, bravo Christian.

Stessa distanza per le donne della categoria “Pulcini”. Rodio Hanneke e Cereghino Iris si schierano sulla linea di partenza composta da una dozzina di atlete. Hanneke agitata a mille, Iris rilassata e tranquilla. Si parte e subito le nostre due ragazze si mettono dietro alla prima che sembra avere un altro passo. Ma loro non demordono e cercano di rimanere lì davanti. Poi concorrente che le precede molla ed Hanneke e Giada si lanciano in solitaria verso il traguardo. Prima e seconda. Ottima prestazione.

Si passa agli esordienti uomini. Ben sette nostri atleti su 13 in linea di partenza. Si posizionano Basalto Andrea, Bruzzese Filippo De Paoli Samuele, Fanni Edoardo, Ghiorzi Erik, Gravina Francesco e Pessi Luca.  Per loro 800 metri con una salita impegnativa da affrontare. Questa volta l’apri pista si guarda bene dal guidare il gruppo, ha già patito tanto con Nicolò. Si parte ed i nostri si mettono davanti e fanno la gara.  Poco meno di quattro minuti e sul viale di arrivo sbuca Andrea.  Spinge al massimo anche in discesa. Altra vittoria, ulteriore conferma delle qualità del ragazzo. Poco dietro Samu, perde qualche metro su un percorso misto, non proprio adatto alle sue caratteristiche, bravo.  A seguire Erik in netta ripresa. Si sta allenando con più assiduità ed i risultati si vedono. Al quinto posto Filippo, a pochi metri dalla quarta piazza. Encomiabile il suo impegno. Subito dietro Francesco. Ha iniziato a correre da poco con noi. Negli allenamenti ci mette sempre il massimo impegno ed oggi lo ha dimostrato con un ottima prestazione. Edoardo e Luca faticano un po’ in salita ma poi recuperano alcune posizioni nel finale, bravi a non arrendersi.

Si passa alle esordienti. Prendono il via Bassi Matilde, Migliaro Penelope, Pessi Alice, Rocca Noa, Stagnaro Maria. Temono a ragione la salita che dovranno affrontare. Partono veloci e subito Penelope si inserisce nelle prime posizioni. Patiscono un po’ la pendenza del percorso ma recuperano in discesa. Penelope con tenacia agguanta il secondo posto, a seguire Matilde, Maria, Alice e Noa. Bravissime-

L’ultima a gareggiare è la categoria “Ragazzi”. Si posizionano Cecere Alberico, Sivori Lorenzo, Morandini Giulia e Razzaboni Alessia. Per loro 915 metri. Ottimo Albi che giunge secondo, mentre Alessi, prima, precede di poco Giulia. Lorenzo purtroppo in cima alla salita sbaglia percorso perdendo qualche minuto.

Anche oggi bella giornata di “Amicizia Cuore Gambe”. Si sono divertiti i ragazzi e con loro noi allenatori ed i genitori che non fanno mancare mai il supporto.

Un saluto agli infortunati e malati che non hanno potuto esserci.                                                                                   

“Ragazzi riprendetevi in fretta e vi aspettiamo per la prossima trasferta”.

Maurizio Canfora

Campestrando a Villa Resoconto -28 novembre 2015

Oggi 28 novembre impegno a Villa Gentile. Gara inserita nel circuito U.I.S.P. Appuntamento alle ore 13.15 in Piazza N.S. dell’Orto. Gli atleti si presentano alla spicciolata, i veterani gagliardi e sicuri, i nuovi un po’ intimiditi per la prima esperienza. Ci contiamo e poi tutti a bordo delle rispettive auto per raggiungere la pista di atletica più importante di Genova. Si corre sull’erba su un percorso delimitato da paletti. I prima a partire sono i ragazzi del 2009/2010 che si misureranno sulla distanza dei 200 metri. Ai nastri i nostri Davide Conti Repetto e Nicolò Beronio alias “boltino” così battezzato dal gruppo per le sue spiccate qualità di velocista.

La batteria è ben nutrita, 25 bei tipetti pronti a darsi battaglia. Al via tutti cercano di guadagnare le migliori posizioni. “boltino “ rimane stretto in una morsa di atleti e non riesce ad esprimersi al meglio. Ma questo dura solo pochi metri, tira su la testa vede i primi allontanarsi quindi con la giusta grinta agonistica  si apre un varco. Eccolo all’inseguimento dei primi. Ai cento metri passa al comando dettando il passo agli inseguitori. Ai 50 metri dal traguardo cambia ritmo e non ce n’è per nessuno. Arriva alla fine  sorridente e felice. Buona la prima, complimenti Nicolò grande prova nonostante fosse la prima gara. Davide rimane subito imbottigliato ma non si arrende, supera alcuni concorrenti giungendo al traguardo in 19^ posizione. Bravo Davidino, bella prestazione considerato che era la tua prima esperienza.

Si passa alle leve 2007/2008. Il percorso per loro è di 300 metri. Partono prima le donne e l’Atletica Entella Running schiera Aurora Delgrosso, Hanneke Rodio e Iris Cereghino. Tutte nuove iscritte ma si presentano al via con la giusta concentrazione. La batteria è composta da 22 atlete. Anche in questa partenza le nostre rimangono chiuse nelle retrovie ma appena il percorso lo permette iniziano a risalire posizioni, Aurora giunge 11^, Hanneke 15^ ed Iris 18^. Brave ragazze per l’impegno che ci avete messo. 

E’ il turno dei nati negli anni 2005/2006. Le nostre donne sono Matilde Bassi, Penelope Migliaro, Alice Pessi, Giulia Pagliughi, Maria Stagnaro e Lavinia Valeri. Batteria composta da 24 atlete la distanza aumenta, 500 metri da percorrere.

Si parte e le prime 5 atlete prendono un margine di vantaggio considerevole. Le nostre iniziano timide rimanendo nella pancia del gruppo. Appena il gruppo si distende Penelope prende coscienza che la sua posizione non è quella e cambia marcia. Pian piano risale superando senza difficoltà numerose atlete fino a posizionarsi in quarta posizione. Adesso si fa dura e l’acido lattico si fa sentire. Basta incitarla e lei con una smorfia aumenta ancora ed a pochi metri dal traguardo riesce a guadagnare un meritato terzo posto. Che classe Penelope, hai corso con intelligenza distribuendo bene le energie. Complimenti. A seguire Alice (10^) Maria (12^) Lavinia (13^) Giulia (19^). Brave tutte, gara intensa e ben interpretata.

Si passa alla batteria degli uomini composta da ben 37 atleti. Sempre 500 metri da percorrere. Pronti ai blocchi Andrea Basalto, Matteo Bottini, Filippo Bruzzese, Samuele De Paoli, Erik Ghiorzi Luca Pessi. Gara non semplice, partono in tanti e sicuramente risulterà difficile guadagnare le prime posizioni per affrontare la gara senza intoppi. Si parte e solo Andrea riesce ad uscire dalla calca di atleti ponendosi nelle primissime posizioni. Tutti gli altri rimangono un pò chiusi. Il ritmo è alto ed Andrea fa fatica a tenere il passo dei primi. Ai 200 metri accade ciò che nessuno atleta vorrebbe. Samu inciampa e cade facendoci preoccupare tutti. Il compagno Erik che era a pochi centimetri di distanza se ne accorge, ritorna dietro e lo protegge dall’avanzare degli altri atleti, lo aiuta a rialzarsi e poi una pacca sulla spalla per incoraggiarlo a riprendere la prova. Ok per oggi abbiamo vinto tutto quello che c’era da vincere. Un gesto non pensato, un gesto che si ha dentro. Erik sa benissimo che ha la preparazione per poter arrivare nelle primissime posizioni. Non ci ha pensato nel ritornare dietro e preoccuparsi del compagno. Qualcuno involontariamente poteva calpestarlo e lui era li a proteggerlo. ”AMICIZIA CUORE GAMBE” il motto della nostra società. Lui lo ha reso ancor più attuale e concreto. 

Nel frattempo la gara si fa dura ed Andrea non molla un centimetro. Pian piano risale fino alla terza posizione. Mancano 30 metri dall’arrivo, prova a passare l’avversario sulla destra ma non ci riesce, si rimette di nuovo in scia. A pochi metri dal traguardo ci riprova e questa volta chi lo precede deve lasciargli strada, ormai è inarrestabile. Arriva sulla linea del traguardo solo a pochi centimetri dal primo. Prova superlativa del nostro campione, ci ha abituati a questi scenari ma ci emoziona sempre con la sua grinta e la sua intelligenza nell’interpretare le gare. Per la cronaca Erik giunge 11^,Samu 14^, Matteo 15^ . Bravi ragazzi, orgoglioso di voi.

E’ il turno di Alice Lambruschini ed Alessia Razzaboni, la distanza da coprire è di 1000 mt., batteria composta da 14 atlete. Le nostre partono benissimo, Alice si mette in testa ed Alessia si accoda. Il ritmo imposto dalla nostra atleta è alto. Ai 300 metri Alice ed Alessia vengono superate da una concorrente ma non demordono, rimangono insieme all’inseguimento della prima. Negli ultimi 50 metri alessia ci prova, supera Alice ma non riesce a raggiungere la prima. Arriva al traguardo in seconda posizione, Alice terza. Bravissime ad affrontare la gara aiutandovi vicendevolmente, complimenti.

Si passa agli uomini e tocca a Lollo Bassi rappresentarci. Mille metri sono lunghi ma lui li ha provati più volte al campo. Partenza timida ma poi prende il suo passo e giunge al traguardo senza soste intermedie. Buona prova, bravo e avanti così.

Chiudono la giornata Federico Petroni e Roger Romaggi, per loro 1500 metri. Sono solo in tre quindi per loro solo un allenamento. 

Oltre a me ad accompagnare i ragazzi c’ era il coach anziano Luciano Raggi e Giulia Amadori. Splendida giornata che ci ha regalato divertimento, emozioni ed il piacere di stare insieme. Complimenti ai nuovi atleti/e che per la prima volta correvano con i colori della nostra società. Hanno partecipato alla gara con la giusta determinazione rendendo ancor più grande l’Atletica Entella Running.

Un saluto a quelli che, per motivi diversi, non hanno potuto partecipare. Tranquilli vi aspettiamo, avrete tempo per dare anche il vostro contributo.

Buone corse ed arrivederci alla prossima competizione.

Maurizio Canfora.

Corsa delle castagne -Fivizzano

Grande partecipazione della nostra società alla 26ma edizione della Corsa delle Castagne. Infatti, oltre a noi “diversamente giovani” un bel gruppo di “realmente giovani” ha regalato grandi soddisfazioni allo staff tecnico guidato da Luciano Maurizio e da Dario. L'ambientazione e l'organizzazione della manifestazione sono, come al solito, ricche di fascino, un fascino tutto particolare che solo la vicina terra di Toscana riesce a trasmettere, una miscela di sagra paesana (la festa di San Martino) ed evento sportivo. Alla fine il nostro gruppo amatori risulterà il terzo come numero di partecipanti dietro solo a due grandi gruppi podistici spezzini. All'inizio del riscaldamento si nota subito che il gruppo giovanile più numeroso è il nostro. Primi a partire sono le  esordienti “B” donne. Sulla linea di partenza si schiera la più piccola della comitiva Iris, quindi Maria e Penelope. Copriranno la distanza di 300 m, si scende per 150 m e si risale per la stessa strada. Iniziano tutte accorte ma poi dopo i primi 50 m Penelope prende il comando. Al giro di boa già ha un margine di vantaggio rassicurante ma non rallenta e continua a spingere arrivando al traguardo in solitaria. Maria fa un’ottima gara terminando in quinta posizione, poco più dietro la tenace Iris che regge il ritmo delle prime. Bravissime.

Tocca agli Esordienti “B” uomini. Pronti Tommaso e Giacomo. Stesso percorso. Partono veloci e Tommaso si mette immediatamente in seconda posizione seguito da Giacomo. A metà gara il primo concorrente distanzia di 20 metri Tommy che comunque mantiene la posizione sino alla fine. Ottima prestazione di Giacomo che partecipa alla gara privo di allenamenti, conquistando un ottimo terzo posto. Da segnalare anche la partecipazione in questa categoria di Francesco Spairani e del piccolissimo Berny Raggio, figli d’arte che hanno dimostrato di saperci fare con le scarpette ai piedi.

Pronta per la batteria successiva(2002/2005) Alice Pessi La fascia d’età la penalizza essendo la più piccola delle partenti. I metri questa volta sono 700. Inizia bene e riesce a stare con le prime, solo alla fine perde qualcosa, in ogni modo consapevole di aver dato tutto. Bravissima Alice, non si molla mai.

L’ultimo gruppo a partire è quello uomini composto dalla categoria dei nati dal 1999 al 2001 e dalla categoria composta da atleti nati dal 2002 al 2005. Quindi si preparano Attilio, Francesco e Roger (Francesco) seguiti da Nicola Andrea Luca Erik e Filippo. Anche per loro 700 m.

Al via i nostri tre grandi si mettono in testa e arrivano primi; nell’ordine Attilio, Roger e Francesco. Ottima prova di Andrea che riesce ad arrivare secondo nella sua categoria, quindi a seguire Nicola, Erik, Filippo e Luca.

Mentre giovani e giovanissimi erano alle prese con le loro competizioni noi amatori abbiamo iniziato il riscaldamento di gruppo, che bello ritrovarsi così numerosi ed affiatati in una gara lontana dalle nostre tradizionali località. Dopo aver rispettato un minuto di raccoglimento per i purtroppo noti fatti di Parigi la gara ha preso il via. I primi tre km prevedevano un giro per il paese di Fivizzano, tratto secondo me non facile da correre in quanto molto mosso e variato sia come fondo che come pendenze tanto da farci dire un evviva quando è iniziata la salita regolare di 3 km su asfalto che ci ha portato nella frazione di Spicciano. Qui abbiamo dovuto iniziare un tratto breve nel bosco dimeno di un km ma molto molto impegnativo da affrontare per le nostre gambe che sembravano spezzarsi all'aumentare della pendenza. Io in particolare l'ho affrontato quasi tutto camminando con il cuore in gola e le mani sulle cosce....alla fine della boscaglia siamo arrivati al punto più alto del percorso per l'inizio dei “famigerati” 4 km finali discesa che portano di nuovo a Fivizzano. A questo punto ho pensato: “ce l'ho fatta” ora non posso mollare il più è fatto! L'arrivo è stato a sorpresa essendo da correre di nuovo in salita per 200 m rettilinei, ma con la voce dello speaker nelle orecchie e la visione dell'arco gonfiabile la fatica non si sente più! Dopo le premiazioni che ci hanno visto protagonisti salire sul palco numerose volte (Vincenzo e Chiara terzi nelle rispettive categorie, Dario quinto, Antonella e Silvana terza e quinta, Lorenzo quinto) tutto il gruppo si è concesso un gran “terzo tempo” in un ristorante di Fivizzano dove abbiamo avuto modo di conoscerci meglio e di ridere un pò insieme. Alla prossima!!

Manutenzione al C.A.P.

Grazie a tutti soci che provvedono alla manutenzione della pista del C.A.P. Anche questa è Atl.Entella Running

Insegui il tempo

Resoconto di Maurizio Canfora 

"Insegui il tempo" - Meeting di mezzofondo - Genova - 10 giugno 2015

Oggi a Villa Gentile siamo a vivere, per quest’anno,  l’ultima giornata di emozioni.  L’Atletica Entella Running partecipa al meeting con  atleti di quasi tutte le categorie, Dai più giovani esordienti al veterano Luciano Raggi,  coach e responsabile del settore giovanile.
Raduno come di consueto alle poste di Chiavari, si parte con pulmino messo a disposizione dalla società. 
Arrivano alla spicciolata gli esordienti BRUZZESE Filippo, BASALTO Andrea, GHIORZI Erik. Poi via via il capitano MANZONI Daniele, ZIGNAIGO Matteo, RIZZI Giacomo. In veste di spettatori  i piccoli DE PAOLI Samuele CEREGHINO Tommaso.
A Villa Gentile troveremo PETRONI Federico, SOLA Beatrice, SOLARI Lorenzo RAZZABONI Alessia ed il coach RAGGI Luciano. Gruppo ben nutrito, ci aspettano molte gare da seguire.
Mettiamo piede nel tempio dell’atletica genovese alle ore 19:00 e constatiamo che già molti atleti stanno procedendo al riscaldamento. I primi a partire saranno gli esordienti Andrea, Erik, Lorenzo e Filippo. Pettorale sulla maglietta e via per il l’attività pre gara.
Puntuali alle 19:30 sulla linea di partenza per affrontare i duri 600 mt nella calura che non accenna a placarsi.
Batteria ben nutrita, composta da atleti di tutte le società della provincia. Appare difficile  oggi un nostro piazzamento, il livello è alto ma quando si ha in squadra certi “personaggi”  mai dire mai.
Sparo, si parte. I nostri iniziano forte, prendendo subito la corda. Andrea ai 100 metri è quinto ed i primi già gli hanno dato un discreto distacco. A seguire Erik Filippo e Lorenzo. Ai 200 mt il vantaggio dei  primi due atleti aumenta mentre Andrea riesce ad avvicinare il terzo ma comunque gli rimane dietro. E’ un segnale che l’andatura è veramente alta perché lui se ne ha non insegue nessuno, sta davanti e basta. AI 400 salta il terzo e si mette nel mirino i primi due raggiungendoli alla fine della semicurva che conduce al rettilineo degli ultimi 100 metri. Terzo, per noi va bene così, ottima gara gestita bene. Per Andrea Basalto non va bene così. All’uscita della curva mette la freccia e va. Cambia completamente il ritmo ed il volto della gara. Supera la coppia che fino a quel momento aveva dominato la gara, senza lasciar loro il tempo di capire cosa stesse succedendo. Se ne accorgono troppo tardi e non hanno la forza di reagire a quello strappo micidiale che ha piazzato Andrea che arriva  con dieci metri di vantaggio, lasciando il pubblico a bocca aperta. Finisce in 1’ 59” 55 quindi sotto i due minuti, altre parole sono superflue.
Erik migliora di gran lunga le sue precedenti prestazioni guadagnando un settimo piazzamento che fatto qui è di tutto rispetto. Bene anche Filippo che giunge appena dietro Erik, subito dopo Lorenzo. Bravi ragazzi ci avete messo la giusta determinazione.
E’ il turno di Alessia. Timida  ma determinata. Anche per lei 600 mt. L’obiettivo di oggi  è 2’20”. Parte velocissima e paga dazio ai 300 mt. Ma poi sul rettilineo finale si riprende centrando il tempo che si era ripromessa. Brava e costante con ampi margini di miglioramento.
Si passa al cadetto Federico. Un 400 mt. per lui.  In questo ultimo periodo ha dato priorità allo studio, tralasciando un pochino gli allenamenti. Parte bene  è  prende pochi metri dai primi tre. Ai duecento metri inizia una progressione che lo porta agevolmente a  ridosso  dei primi due facendoci intendere  che sarebbe stato protagonista di una avvincente volata. Ma al momento di cambiare il ritmo non riesce a rimane li con il duo di testa a causa di un dolore che lo fa desistere. Arriva quinto centrando comunque il suo personale 1’33’’ 48.
Per la cronaca vince Emerson Minetti,  atleta che conosciamo bene poiché ha mosso i primi passi proprio all’atletica entella running. Complimenti.
Sui blocchi si posiziona  Beatrice per i suoi 400mt. Allo sparo parte un tantino timida dai blocchi ma si riprende immediatamente mettendosi in linea con le prime. Sul rettilineo finale cambia passo e giunge seconda. Bravissima Bea, bel risultato.
Si passa ai 1500 metri. Sulla linea di partenza Luciano, Jack Rizzi, Dani Manzo, Matteo Zighi. Gara difficile con i migliori atleti della provincia. 
Dani prende il suo passo e lo tiene sino alla fine concludendo sotto i 5 minuti. Obiettivo centrato. Poi in ordine Zighi, Jack ed il veterano Luciano che termina la prova in 5’21”. Complimenti coach.
Bene, altra giornata intensa di sport che ci ha dato ulteriori conferme ed altrettante soddisfazioni. 
A parte le vittorie  e le ottime prestazioni , ci fa piacere vedere che il settore giovanile, fiore all’occhiello di tutte le società, è composto da bravi ragazzi e a seguire da validi atleti.
Per quest’anno terminiamo il nostro percorso di gare ed anche di allenamenti ufficiali. Riprenderemo a settembre con la stessa vitalità ed entusiasmo che ci ha aiutato a crescere podisticamente.  
Grazie a tutti e buone corse


Festival delle staffette giovanili

Resoconto di Maurizio Canfora 

SARZANA 6 giugno 2015  -Festival delle staffette giovanili -
Eccoci a raccontare un’altra splendida giornata di sport. Oggi gli esordienti dell’Atletica Entella Running si spostano  a Sarzana per partecipare, su gentile invito dei dirigenti dell’Atletica Sarzana, al Festival delle Staffette Giovanili.
Appuntamento, come di routine, in Piazza Nostra Signora dell’Orto. Presenti Luca e Alice Pessi, Giacomo e Filippo Bruzzese, Andrea Basalto, Tommaso Cereghino, mentre  Edoardo Fanni, Erik Ghiorzi e Samuele De Paoli si faranno trovare direttamente al campo sportivo   Miro Luperi di Sarzana
Giunti al campo d’atletica constatiamo che il caldo la fa da padrona, ma i nostri ragazzi non se ne accorgono nemmeno delle alte temperature.  Per  sicurezza tutti con la testa bagnata.
Le staffette a cui possono partecipare  sono 4X50 e 3X200, con il lancio del vortex a fungere da spartiacque alle due gare.
La  4X50 si ripete due volte e solo la somma dei due tempi decreterà la compagine vincente.
Noi ci presentiamo con due formazioni. La prima a schierarsi è composta da Samuele, Tommaso Erik ed Andrea.
Viene assegnata la terza corsia e allo sparo Samu parte velocissimo arrivando a lasciare il testimone a Tommy con un leggero vantaggio  sugli altri cinque  atleti.
Sembra scottare il testimone nelle mani di  Tommy, infatti  con una progressione  da puro velocista mantiene il vantaggio permettendo ad Erik di partire per la sua frazione ancora in prima posizione e lui, con caparbietà raggiunge l’ultimo frazionista,  incrementando ancora di più il distacco. Ed ecco che il testimone  passa nelle mani di Andrea che con disinvoltura lo porta al traguardo guadagnando ancora molti metri sul secondo. 
Parte la seconda batteria con la nostra staffetta composta da Giacomo Edo Luca e Filippo. 
Giacomo prende la corsia 5 e  parte veloce, lasciano solo due metri agli altri concorrenti, tutti decisamente più grandi di lui, Quindi Edoardo prende il testimone e lo riporta a Luca risalendo alcune posizioni. Ed ecco Luca, il giudice di linea fa fatica a tenerlo dentro la linea bianca, scalpita. Aggancia il testimone e parte con il suo stile di corsa,  ginocchia alte e sguardo fiero, bella progressione la sua. Ottimi i suoi 50 metri. Conclude l’ultima frazione Filippo che quando le cose si fanno serie lui c’è e gli avversari se ne accorgono. Buona prestazione.
La seconda manche effettuata a distanza di un’oretta  conferma, se non addirittura rafforza, la superiorità del nostro quartetto capitanato da Andrea Basalto, mentre l’altra formazione  con grinta a tenacia la spunta su alcune squadre locali.
Sul podio più alto  di questa prima gara salgono Andrea Erik Tommy e Samu, a dir poco superlativi.
Si passa alle staffette 3X200. Le nostre sono così composte:
Alice – Edo – Giacomo
Filippo . Luca – Tommaso
Erik – Samu – Andrea
Alice, unica ragazza della comitiva, tiene testa agli amici e sono sicuro che si farà ben rispettare in pista.
Nelle prime 6 formazioni partenti è inserita la nostra squadra nr. 3. Concentratissimi, loro lo sanno che 200 metri fatti a tutta sono tosti, poi il caldo non aiuta affatto. Sparo e via,  Erik  non tiene conto dei fattori negativi ed affronta la sua frazione  con aggressività, le scarpe sembrano non appoggiarsi a terra. Lascia il testimone a Samu  che lo afferra con spavalderia partendo velocissimo,   quasi a dire al compagno  “visto che sei arrivato qui prima di tutti mi sento obbligato a farlo anch’io”. E cosi è. Andrea? Ma Andrea già sorride vedendo Samu guadagnare ulteriormente sugli avversari. Ma giustamente non  si risparmia,  parte e come suo solito “vola” arrivando al traguardo con un vantaggio considerevole di secondi.
Pronta la seconda batteria che comprende le altre due squadre dell’atletica. Alice pronta in quinta corsia, Filippo in terza. 
Sparo e via e, come volevasi dimostrare, Alice si fa rispettare. Ottima frazione corsa anche da Filippo. Il testimone passa nelle mani di Luca e Edo. 
Luca all’inizio pare un po’ disorientato ma poi si mette in corda e conclude bene, lasciando il testimone a Tommy  che da ultimo inizia la sua scalata avvicinandosi di molto alla testa del gruppo. Benissimo Tommy! Grande prestazione la tua.
Edo invece rimane con i primi lasciando il testimone a Giacomo pronto a dir la sua. Purtroppo il ragazzo sfortunatamente gli si slaccia una scarpa, facendogli  perdere preziosi secondi. Non si scompone,  riparte e come un fulmine giunge al traguardo. “Non pendertela Giacomo, è tutta esperienza questa, la prossima volta  le stringhe le stringiamo meglio”. Bravo, le gare vanno comunque terminate  e tu lo hai fatto, malgrado la sfortuna.
Ancora una volta, sul podio centrale sale l’Atletica Entella Running con Andrea, Erik e Samu, tanti applausi e compiacimenti dal pubblico presente.
Non   avendo molta confidenza con il vortex, non crediamo in un nostro piazzamento ma quando udiamo lo “speaker “ della manifestazione invitare  Samuele De Paoli a salire  sul podio per la consegna della medaglia di bronzo la cosa ci inorgoglisce. E’ da poco che abbiamo provato a lanciare ma evidentemente Samu ha  interiorizzato bene il gesto atletico, lanciando lontano.
E non è finita qui: la società organizzatrice ci ha premiato con tre medaglie – per allenatori – miglior risultati e l’altra non lo ricordo. Comunque le abbiamo prese tutte. 
Un ringraziamento  agli amici dell’Atletica Sarzana, società che ci ha fatti sentire a casa. Hanno organizzato al meglio la manifestazione su uno splendido campo d’atletica,  coinvolgendo Esordienti, Ragazzi, Cadetti, Allievi e Juniores.
Grazie anche ai genitori che ci hanno accompagnato in questa “sudata trasferta” che con pazienza hanno seguito le prestazioni dalle tribune. 
Ad accompagnare gli atleti oltre a me c’era anche Teresa Chilà. Ad  entrambi hanno fatto vivere un bel pomeriggio di sport fatto di Amicizia Cuore e Gambe.
Maurizio Canfora

Appuntamento a mercoledì a Villa Gentile

Ringraziamo il Villaggio del Ragazzo

Dobbiamo solo ringraziare il Villaggio del Ragazzo di San Salvatore di Cogorno.

Abbiamo perso la pista dello Stadio di Chiavari, ma ora abbiamo trovato un nuovo impianto, che potremo utilizzare in sicurezza.

 

Tutti i soci di Entella Running lo possono liberamente utilizzare,nessun costo aggiuntivo.

Sarà un luogo per allenarsi, incontrarsi, scambiarsi esperienze e sensazioni.

 

Sarà per noi un piccolo grande aiuto. Soprattutto per i più piccoli.

 

grazie

Corri per Aulla

" 4° Corri per Aulla Trofeo AVIS "
RESOCONTO
10 maggio 2015: Domenica di sport, sole e soddisfazioni.
Si parte per Aulla, appuntamento come consuetudine in Piazza Nostra Signora dell’Orto, Alla spicciolata si riunisce  gran parte del settore giovanile dell’Atletica Entella Running.  Gli atleti sono pronti e motivati per misurarsi anche in Lunigiana
Si giunge ad Aulla nel pieno svolgimento della gara dei 10 km alla quale partecipano anche alcuni amatori della società che incoraggiamo al loro passaggio,  entrando così immediatamente in clima gara.
La categoria 0-9 anni è la prima a prepararsi per la partenza. Ne sono circa trenta. Li aspettano 500 metri ricavati dal percorso della gara competitiva appena terminata.   
I  nostri sono:  BASSI Matilde, CEREGHINO Tommaso, DE PAOLI Samuele, GIOITTA Edoardo MIGLIARO Penelope. A chiudere il gruppo, sostenuto dai genitori, il piccolo Bernardo Raggio.
Al via immediatamente l’esperto Samu prende la testa del gruppo e sicuro di sè imposta il proprio ritmo. Ma questa volta non riesce a fare il vuoto come ci aveva  abituati. I suoi pari età sono agguerriti e non lo lasciano scappare.  Sorprendentemente Tommy fa una gara diversa dal solito, accodandosi al suo compagno. Solo a metà percorso i concorrenti iniziano a sentire la fatica  ed i nostri due esordienti ne approfittano per prendere un bel vantaggio arrivando in solitaria.  Samu primo. Anche qui ha dimostrato di non avere rivali.  Distaccato di pochi metri Tommy che ha saputo gestirsi anche nel finale, distribuendo in modo lineare tutte le energie. Bravo Tommy complimenti. Alle loro spalle, a 50 mt dal traguardo,  Penelope riesce ad uscire dal gruppo  allungando il passo,  seguita da una gagliarda Matilde. Terza e quarta. Bravissime. Settimo Edo che sul finale, con un  portentoso scatto, riesce  a superare alcuni atleti che lo precedevano. 
Si passa alla categoria 10 -13 anni, Si schierano:  BASALTO Andrea, BASSI Lorenzo (Lollo), GARIBALDI Amalia, GHIORZI Erik, PESSI Alice, PESSI Luca, RAZZABONI Alessia, SIVORI Lorenzo. Vista la forbice anagrafica di questa categoria, i nostri più piccoli partono un pochino svantaggiati. Va bene così, siamo qui per correre, divertirci e fare gruppo, a prescindere.
Pochi istanti prima del via arriva Amalia, che per un disguido organizzativo ha ritardato. Nessun problema, pettorale sulla maglietta e via, peccato solo che parte senza riscaldamento. 
TRE, DUE, UNO, Via. Andrea si lancia fortissimo sul vialone che ha davanti, mettendosi in testa.  Erik rimane con i primi, mentre gli altri, con giudizio, partono accorti e si mettono nella pancia del gruppo.
Al primo passaggio Andrea transita in prima posizione con un discreto vantaggio sul secondo. Il ritmo è pazzesco ed il caldo si fa sentire.  Erik è li con i primi, ma visibilmente provato. Ma lui è tosto, sono sicuro che non mollerà e manterrà la posizione fino alla fine. Via via passano tutti gli altri da Alessia, Lorenzo Luca, Alice, Amalia e il mitico Lollo. Da evidenziare il passaggio di Luca, divertentissimo: espressione  seria, sguardo alto e petto impostato, il tutto per gli applausi del pubblico, fantastico.
E siamo al finale. Dall’ultima curva spunta lui, Andrea Basalto, che spinge ancora come se avesse appena iniziato. Qualche spettatore lo applaude con espressione stupita. Io non mi stupisco più, questo ragazzo va veramente forte e il vederlo correre è un piacere, riesce a trasmettere a tutti noi  la sua spensieratezza ed allegria, coinvolgendoci pienamente.
Come prevedevo Erik non ha mollato, anzi con uno scatto impetuoso riesce a superare sul finale alcuni concorrenti arrivando quarto ad un niente dal podio, Bravo Erik, sempre così.
Alessia fa una buona gara correndo regolare per tutto il percorso, anche lei sta acquistando le giuste sicurezze. Lo stesso vale per  Lorenzo Alice e Luca. 
Amalia ha sofferto un po’ ma comunque ha terminato  a  ridosso dei compagni di squadra. Spettacolare Lollo,  sempre più sicuro di se, sempre più avanti nelle posizioni.
Ed eccoci al turno di Linda: categoria 14 -16 anni, anche lei due giri per un totale di 1000 mt. (forse qualcosina in più).
Oggi la fortissima cadetta è  un tantino agitata, un po’ come quando l’anno scorso facevamo insieme quei lavori di ripetute che proponeva il coach Luciano: non ce la faccio, non respiro, devo bere dopo 300 metri e forse posso cadere.
Pronti via e parte: ce l’ha fatta, ha respirato a pieni polmoni, non ha bevuto, non è caduta……..ed ha vinto.
Gara fantastica la sua, parte fortissima, regolando anche i due giovani atleti che non possono fare altro che inseguirla. Solo ai 500 mt. un ragazzo riesce  a superarla, lei continua al suo passo tenendolo in continua apprensione.
Arriva al traguardo seconda, consapevole di aver dato tutto. Bravissima Linda hai stupito anche questo pubblico con la tua facilità di corsa.  E’ stato un piacere per tutti vederti correre.
Altra bella giornata vissuta con questi giovani e promettenti atleti. Grazie ai genitori presenti e vicini, mai invadenti e sempre pronti  a dare il loro apporto e supporto. 
Arricchisce ancor di più questa giornata la notizia che dalla prossima settimana ci alleneremo su una pista di atletica. Non grande come meriterebbero i ragazzi, ma pur sempre una pista inserita in un polo scolastico, con spogliatoi, acqua, servizi igienici e  spazi a disposizione che ci daranno la possibilità di poter sviluppare altre discipline e non solo la corsa, rendendo più armoniosi e divertenti gli allenamenti a cui si sottopongono i ragazzi.
Tutto ciò grazie alla caparbietà e la volontà  della “Società” di  non fare naufragare il settore giovanile dell’Atletica Entella Running.
Per alcuni sarà un  disagio raggiungere la nuova sede di allenamento, un  po’ più decentrata del “Park”,  ma vi posso assicurare che ne varrà la pena.
Un saluto a Giovanni che a causa di un infortunio non si sta allenando. Riprenditi in fretta Gio, ti aspettiamo.
Arrivederci al prossimo resoconto.
Maurizio Canfora

Grazie a chi crede in noi