Podgorica Marathon di Andrea Raggio

A volte ritornano...il 30 ottobre alla maratona di Podgorica ho fatto il mio rientro nella gara che ha contraddistinto la mia carriera podistica.

Erano 5 anni che non la correvo. Nel 2011 decisi di non correrla più e da lì mi son dedicato solo alle gare corte. Dai 12 in giù.

Perché accorciare le distanze allunga la carriera.

Ma questo numero di 47 maratone corse era sempre li..anonimo...con questo "muro" delle 50 a portata.

Ma è sempre mancato qualcosa per riprovare.

Infortuni, impegni familiari, fondazione di Entella Running... beh troppe cose.

Improvvisamente a luglio di quest'anno dopo un cambiamento nella mia alimentazione e vedendo il recupero della integrità muscolare....decido di tornare a correre la gara che amo di più.

Il ritorno di Big Andrew.

Cosi ero soprannominato ai tempi d'oro quando ero il Calcaterra dei poveri ( lui era Big George e quindi gli amici mi chiamavano affettuosamente Big Andrew).

La scelta di Podgorica ?

In pieno stile Andrea Raggio

Detesto le burocrazie e tutte i regolamenti assurdi e senza senso inventati in Italia.

Qui a Podgorica si corre come piace a me e come ho sempre fatto nei miei anni migliori

Arrivi. Nome, cognome,anno e città. Costo 10 euro. Certificato a casa. Non serve perché sei maggiorenne. Stop.

E cosi sarà con le prossime. Corro solo dove basta che presento la faccia.

E poi questa era la mia prima con Bernardo e Pietro.

Una motivazione ulteriore.

La gara è stata caratterizzata da un vento forte con raffiche anche a 40km orari opposto alla marcia dei podisti negli ultimi 19 km.

Impossibile correre

Ho quindi corso "sull'uomo" cercando di ottenere miglior risultato possibile

Il 16mo posto assoluto e relativo secondo posto di categoria attesta una performance all' altezza della mia fama ed esperienza.

Una grande emozione tornare a correrTi e ViverTi.

Voglio dedicare questo mio ritorno ai miei compagni di lungo corso, Andrea ALIOTTA, Enzo Chisari,Daniele Nunzio Perrella, al mio grande amico Angelo STAGNITTO, e ultimi ma non ultimi ai ragazzi del recinto dei cani!! Max, Jacopo, Zunti Artur e tutti gli altri.

Da Andrea "Big Andrew" Raggio

Grazie a chi crede in noi